Ma cosa si cerca in un coworking? Un’indagine dagli Usa.

L’infaticabile Tara Hunt di Citizen Space (Coworking di San Francisco) ha appena pubblicato i risultati di una ricerca condotta su un campione di 12o persone vicini agli ambienti degli coworking, soprattutto negli Usa.

Riporto la domanda secondo me più significativa, che, attraverso le risposte delle persone coinvolte, “fotografa” perfettamente il fenomeno coworking, nelle cose che lo distinguono dai “normali” Business Center. O no?

Cosa è più importante trovare in un coworking?

1° posto – Atmosfera

2° posto – Senso di comunità

3° posto – Ambiente collaborativo

4° posto – Location

5° posto – Opportunità di fare network

Mi piace pensare che il nostro Cowo-Milano colga in pieno queste esigenze…

L’intera ricerca è pubblicata qui, alcune tabelle di sintesi qui, sul Coworking Community Blog.

2 thoughts on “Ma cosa si cerca in un coworking? Un’indagine dagli Usa.

  1. Non posso che concordare e ne sono entusiasta. Mi trovo per lavoro a Londra e solo un mese fa non sapevo neanche cosa fossero i coworking, o meglio conoscevo i workplace, gli istant office ma niente di simile ai Cowo.
    Sono un organizzatore teatrale e da molti anni mi porto dietro un ufficio viaggiante (che via via è diventato sempre più agile ovviamente), quindi sono in grado di lavorare autonomamente dal residence allo Starbucks, ma questa volta dovendo fermarmi per più di un mese ho voluto provare un coworking.
    Esattamente quello che mi ci ci voleva … è stimolante, comodo e rilassante. Si tratta non solo di un’esperienza ma credo di poter dire che è uno strumento di lavoro in più ed è con immenso piacere che vi faccio i miei complimenti e auguri per il cowo di Milano.

    • mille grazie fabio.

      anche io reputo il nostro cowo (e tutti i coworking) un vero e proprio strumento di lavoro.

      il bello è che questo strumento offre sia hardware che software, mi spiego: l’hardware – che trovi in qualunque business center – sono i mobili e l’infrastruttura, il software è lo spirito collaborativo e una propensione alla conoscenza personale, da cui possono nascere molte cose, a livello umano e professionale.

      la gestione appassionata e partecipe di uno spazio è ciò che rende quello spazio unico, credo. inoltre, il fatto che chi lo gestisce sia presente non come semplice gestore ma con una sua attività, aiuta a dare un senso di condivisione, una sorta di “siamo nella stessa barca”.

      grazie anche per gli auguri, non dimenticare di passare a trovarci quando sarai a milano!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...